• Italiano English
  • [-] Diminuisci la dimensione del testo [+] Aumenta la dimensione del testo

» » Flora e fauna

Flora e fauna

Flora e fauna

La Val Viola Bormina è riconosciuta dal 2003 come un Sito di Importanza Comunitaria (SIC); è pertanto un’area naturale protetta, appartenente alla Rete Natura 2000 (Direttiva CEE 1992/43), che ha l'obiettivo di garantire la sopravvivenza a lungo termine di alcune specie animali e vegetali di importanza europea.

Il SIC “Val Viola Bormina – Ghiacciaio di Cima dei Piazzi” è un'area con un elevato pregio naturale e paesaggistico, estesa per circa 6000 ettari, in cui è possibile osservare ben 14 habitat naturali e seminaturali, anche grazie alle attività di uso tradizionale della montagna, che ancora persistono.

La zona è particolarmente ricca di fauna selvatica ed è abitata da specie che in zone analoghe si stanno facendo sempre più rare o addirittura sono in via di estinzione. Ospita complessivamente 62 specie di uccelli nidificanti, tra cui l’Astore (Accipiter gentilis), lo Sparviere (Accipiter nisus), la Pernice bianca (Lagopus mutus), il Gallo forcello (Tetrao tetrix) e la Coturnice (Alectoris graeca saxatilis). Il SIC è popolato anche da 4 specie di ungulati: il Cervo (Cervus elaphus), il Capriolo (Capreolus capreolus), il Camoscio (Rupicapra rupicapra) e lo Stambecco (Capra ibex).

La diversità floristica del SIC è elevata e non mancano elementi di pregio botanico; le specie vascolari che è possibile osservare sono più di 400 e, di queste, ben 37 sono ritenute molto rare a livello alpino e sono tutelate a livello internazionale. Tra le specie di particolare interesse ci sono Trientalis europaea, Aquilegia vulgaris, Trichophorum alpinum, Sparganium angustifolium e Linnea borealis.

Le informazioni dettagliate riguardanti l’area naturale protetta, Rete Natura 2000, la flora e le escursioni all’interno del SIC sono sul sito: Val Viola Bormina.